Corsi di degustazione dei vini biologici

Corsi di degustazione dei vini biologici
Marzo 2015 a Roma

lunedì 9 novembre 2009

Dove bere vini biodinamici? A Vienna e a Faenza

Vi segnalo due notizie che sono interessanti per chi vuole conoscere meglio i vini biodinamici.

La prima notizia  in realtà un appuntamento è per lunedì 9 novembre 2009 a Faenza.
[fonte Romagnaoggi.it]
Il ristorante Noè - Vino e cucina di Faenza organizza alcune cene-degustazione. Si inizia oggi con "I vini naturali": una serata riservata ai vini naturali ottenuti in biologico e in biodinamica.
Nella prima parte della serata Andrea Spada illustrerà il concetto della biodinamica, la filosofia di Rudolf Steiner e le tendenze attuali.
Seguirà poi la cena-degustazione con cinque vini italiani e stranieri a confronto: Ageno 2005 La Stoppa, Amphora 2006 Castello di Lipsida, Rigogolo 2006 Andrea Bragagni, Rkatsiteli 2006 Makashvili Cellar(Georgia), Ribolla Gialla 2004 Damjan Podvosic.
Il costo della cena è di 38 euro a persona. L'inizio delle serate è fissato alle ore 20,30.
Per prenotazioni: tel. 0546-660733 oppure 339-7038538

La seconda segnalazione viene dal sito di TGCom e si riferisce a un itinerario eco e biologico a Vienna. Tra alberghi a impatto zero, caffè equosolidali e ristoranti con cucina naturale, l'itinerario propone anche una "gita fuori porta" alla ricerca del vino locale.
Basta dirigersi sul Grinzing, nel IX distretto, collina costellata da "heuringen", osterie dove si può assaggiare il vino prodotto dai viticoltori viennesi. Questi locali sono aperti generalmente solo per due settimane al mese; per segnalare l’apertura si deve cercare un ramo d’olivo sulla porta dell’osteria (ai Castelli Romani e in altre zone d'Italia l'osteria era invece segnalata con una frasca di quercia, da cui il nome popolare di "fraschetta"). Tra gli heuringen l'itinerario consiglia di scegliere la Wiengut Wieninger (www.wieninger.at) in Stammersdorfer Strasse 80, con un’ottima selezione di vini bianchi, rossi e da dessert, fra cui il Wiener Gemischter Satz 2007 e il Nussberg Essenz 1999, un vino dolce con retrogusto al miele dal sapore molto delicato.
La particolarità è che Fritz Wieninger (il proprietario dell’azienda vinicola) segue il metodo biodinamico nella coltivazione del vigneto. "Al contrario del metodo tradizionale, basato sulla cura della pianta,  Wieninger ed i suoi assistenti danno priorità alla cura del terreno, su cui viene spruzzato anche un olio di finocchio che contribuisce ad ottenere un vino dal sapore molto particolare". Sono davvero curioso: per l'immediato futuro non ho in programma una gita a Vienna ma a primavera potrebbe essere una meta appetibile!
Qui trovate gli orari e altre informazioni sul locale


Share/Bookmark

3 commenti:

mex ha detto...

Hi, My name is Filipe im from Portugal.
yesterday i try a wine "Dolcetto D'alba Prunotto 2003".

The Aroma is powerfull, intense matured fruits, lichorous, spice mixed with some chocolate, young wood (some vanilla or Balsamic??)and i think some smook.

Good mouth attack, medium body (when i smell the aroma i think the body of wine was full).Some swetness, matured fruit, cherries and lichorous, i noticed a green note,settle tannins very dry was at end mouth. I wold like if possible have the notes of some italian wine guide for this wine that i try to compare and understand.

I think about the tannins, aging more two years it was great, bot the medium body, tells me to drink now,and oxygen well before drinking.

Anonimo ha detto...

Altre informazioni sul vino biologico e altri prodotti bio a Vienna si trovano anche nel sito turistico della città http://www.wien.info/it/sightseeing/green-vienna/organic-delights

Anonimo ha detto...

I seldom leave comments on blogs, but the ideas really rocks, also I have a few questions like to ask, what's your contact details?

-Johnson